Simply enter your keyword and we will help you find what you need.

What are you looking for?

Good things happen when you narrow your focus
Welcome to Conference

campania>artecard per Lezioni di Storia Festival

Dall’8 al 10 ottobre, in occasione di Lezioni di Storia Festival, la Scabec, attraverso la sua piattaforma Campania>Artecard, ha organizzato 5 walkabout
dedicati. Curatore del progetto è Carlo Infante, changemaker e conduttore radiofonico, fondatore di Urban Experience e docente di Tecnologie Digitali e Processi Cognitivi all’Università Mercatorum.
I cinque walkabout affronteranno il tema di questa edizione: L’invenzione del Futuro.
Si tratta di esplorazioni urbane “radionomadi” che coniugano passeggiate e conversazioni con le complessità inedite del performing media- storytelling, che porteranno i partecipanti alla scoperta del Museo Civico Filangieri, del Palazzo Reale di Napoli, del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, del Museo Madre e del Rione Sanità.
Un’esplorazione in luoghi simbolo dove personaggi della Storia hanno segnato con le loro idee il Futuro, come ad esempio Gaetano Filangieri, protagonista dell’Illuminismo napoletano, che istituì quel diritto alla felicità acquisito dalla Costituzione americana, oppure alla scoperta di opere e reperti come quelli del Museo Archeologico, tra i più importanti d’Europa, da cui trarre le radici del futuro dell’Occidente.
Ciò che caratterizza i walkabout è che il camminare si fonde con le perfoming media-storytelling, con una narrazione che diventa radiofonica e coinvolgente (attraverso sistemi whisper-radio). Una passeggiata nella Storia e nel Futuro con i piedi per terra e la testa nel cloud. I partecipanti diventano così loro stessi protagonisti, unendo nel proprio cammino guidato il divertimento all’esperienza della conoscenza.
La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria su www.campaniartecard.it a partire dall’1 ottobre.

Venerdì 8 ottobre – ore 16:30
Museo Civico Gaetano Filangieri
La felicità giacobina che influenzò la Costituzione Americana.

Una ricognizione nel futuro disseminato dall’Illuminismo partenopeo, a partire dall’istituzione del primo insegnamento universitario di Economia Politica.

Venerdì 8 ottobre – ore 18:00
Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Le matrici greco-romane del futuro occidentale

La polis greca e la civitas romana sono i modelli di riferimento su cui si è edificato un mondo che ha inventato il futuro. Ce lo ricorda quell’Atlante elleniistico del II secolo, portato a Napoli da Carlo III di Borbone, figlio di Elisabetta, ultima discendente della famiglia Farnese. Quel reperto, tra la moltitudine di gioielli di uno dei musei più preziosi, rivela nella sfera celeste la più antica e completa raffigurazione delle costellazioni.

Sabato 9 ottobre – ore 10:30
Palazzo Reale di Napoli-Giardino Pensile
I giardini pensili borbonici per il passeggio della classe dirigente.

Due o tre passi nel parco concepito dagli angioini nel XIII secolo, poi giardino di delizie dei vicerè spagnoli e poi con i Borbone connotato dallo stile inglese, per parlare della strategica intelligenza delle piante.

Sabato 9 ottobre – ore 17:00
Museo Madre
Tracce del Contemporaneo, tra passato e futuro possibile

L’arte contemporanea è una delle migliori occasioni per mettere in corto circuito l’arcaico e il futuro, non si limita a corrispondere al proprio tempo. Ci invita a porre lo sguardo oltre: cercando informazioni ed emozioni che ci proiettano altrove.

Domenica 10 ottobre  – ore 17:00
Rione Sanità
La densità meticcia di un territorio che visto l’innesto di nobiltà nel tessuto plebeo

Esploreremo quel rione ai piedi della reggia di Capodimonte, per cui nei palazzi erano insediati cortigiani e nobili d’ogni sorta, insieme al popolo. Tra le singolarità di quella zona c’è il palazzo Sanfelice dall’architettura concava se non utopica e nei sotterranei le tracce dell’acquedotto romano Aqua Augusta, mirabile infrastruttura per l’acqua-bene comune