Per molti anni è stata la responsabile delle pagine culturali del «Mattino » di Napoli, per poi passare all’ufficio del redattore capo centrale. Ha collaborato a Cara Italia e a Il Fatto di Enzo Biagi. Oggi è editorialista e critica letteraria del «Mattino» di Napoli e insegna Storia e Tecniche del giornalismo all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. È autrice tra l’altro di Riforma agraria e questione meridionale, De Donato (1980); Il mestiere di regista teatrale, Marcon (1990); Controluce (con G. Herling), Pironti (1993); Il sindaco, Rizzoli (1996). È autrice dei romanzi Il tessitore di vite, Mondadori (2013) e La donna capovolta, Iacobelli (2019). Per Laterza ha pubblicato Meglio non sapere (2006, decima ristampa nel 2020). È tra i fondatori della libreria indipendente napoletana Iocisto, per cui ha curato la raccolta di racconti su Pino Daniele Ho sete ancora (2015).