Simply enter your keyword and we will help you find what you need.

What are you looking for?

Good things happen when you narrow your focus
Welcome to Conference

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti.
È obbligatoria la prenotazione online, per tutti gli incontri, all’indirizzo
www.lezionidistoriafestival.it a partire dal 23 settembre.
Le prenotazioni online si chiuderanno il 1° ottobre alle ore 14:00.

I biglietti per gli eventi del Festival a ingresso gratuito che si svolgeranno presso il Teatro Bellini si potranno ritirare a partire dal 4 ottobre presso il botteghino del teatro,
nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 10:30-13:30/16:00-19:00; domenica 10:30-13:00.

Per l’ingresso in sala, in tutti i luoghi del Festival, verrà data la precedenza a chi è in possesso di prenotazione che ha validità entro mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.

L’accesso agli eventi in programma è consentito previa esibizione del Green pass.

Ore 10.30 - TEATRO BELLINI

IL FUTURO DELLA POLITICA .

APERTURA

VINCENZO DE LUCA
introduce GIUSEPPE LATERZA
coordina PIERO SORRENTINO

Ore 12.00 - TEATRO BELLINI

I VISIONARI DI VENTOTENE .

PROTAGONISTI

SIMONA COLARIZI

Nell’agosto del 1941, quando il nazismo sembra invincibile, tre confinati dal fascismo su uno scoglio vulcanico del Tirreno scrivono il Manifesto di Ventotene progettando un’Europa federale, solidale e pacifica. Mai come oggi il loro messaggio ci indica la strada per il futuro.

Ore 16.00 - TEATRO BELLINI

QUANDO A NAPOLI INVENTARONO IL MEDIOEVO

L'INVENZIONE DI NAPOLI

AMEDEO FENIELLO

Nel Trecento, Napoli è uno dei maggiori centri culturali europei e alla corte di Roberto d’Angiò transitarono i più grandi, da Giotto a Petrarca. Ma pochi sanno che fu qui che, per la prima volta, fu creato quel concetto, che chiamiamo Medioevo.

TUTTO ESAURITO

Ore 16.00 - ISTITUTO SUPERIORE ALFONSO CASANOVA

UN ESEMPIO DI IMMAGINAZIONE DEL FUTURO. LA NASCITA DEL PCDI NEL 1921 .

ORIZZONTI

GUIDO D’AGOSTINO

Cento anni fa migliaia di socialisti delusi si staccarono dall’universo socialista per aderire al costituendo pianeta comunista. Per sentimento e istinto, con il cuore e con la mente, scelsero la via rivoluzionaria, immaginando un mondo capovolto, un futuro in cui cambiare sarebbe stato possibile ed anzi giusto. A cura dell'Istituto Campano per la Storia della Resistenza.

TUTTO ESAURITO

Ore 17.00 - PICCOLO BELLINI

ATTESA, SOGNO E SPERANZA: IL FUTURO NELLA RESISTENZA .

AVVENIMENTI

CHIARA COLOMBINI

Nei venti mesi che intercorrono tra il 1943 e il 1945 nei partigiani che fecero la Resistenza il futuro è attesa, sogno, speranza. Giovani e vecchi, donne e uomini, armati e disarmati, politici, militari e civili: che cosa li unisce e che cosa li divide nel mondo di guardare al domani?

TUTTO ESAURITO

Ore 17.00 - MUSEO MADRE

UTOPIA E DISTOPIA: IL MITO DEL PROGRESSO PARTENDO DAL SUD .

IN QUESTIONE

MARIELLA PANDOLFI, KATHRYN WEIR

Una conversazione che prende spunto dalla mostra curata da Kathryn Weir in cui più di cinquanta artisti italiani e internazionali – da Mimmo Jodice a Rebecca Horn, da Ibrahim Mahama a Patty Chang – raccontano, le speranze di trasformazione sociale e le proiezioni sul futuro del Mezzogiorno.
A seguire visita guidata della mostra.

TUTTO ESAURITO

Ore 17.30 - MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI NAPOLI

VESTIRE IL FUTURO: L’ABITO TANAGRA .

OPERE

MARIA GIUSEPPINA MUZZARELLI

La moda si può rivoluzionare anche ispirandosi a una statuetta di terracotta del III secolo avanti Cristo.
Ai primi del Novecento con l’abito Tanagra lo fece Rosa Genoni, sarta, insegnante, socialista, pacifista, interessata alle questioni femminili.

Ore 18.00 - TEATRO BELLINI

ESPLORARE LO SPAZIO E IL TEMPO: L’AVVENTURA DI CRISTOFORO COLOMBO .

PROTAGONISTI

ALESSANDRO VANOLI

Andare in Asia passando da Occidente. Il sogno di Cristoforo Colombo poggiava solidamente su una storia secolare e sull’autorità degli antichi. Ma in quella grande avventura verso uno spazio nuovo si celava anche una non prevista trasformazione del tempo e dell’idea del futuro.

Ore 18.00 - INSTITUT FRANCAIS NAPOLI

IMMAGINARE LA CITTÀ FUTURA FRA IMPERO E RESTAURAZIONE. NAPOLI / MADRID: DUE PIAZZE NAPOLEONICHE A CONFRONTO .

ORIZZONTI

ADRIAN ALMOGUERA, SERGIO VILLARI
Introduce LAURENT BURIN DES ROZIERS
Coordina PAOLO MASCILLI MIGLIORINI

Il tema dell’urbanistica napoleonica e della Restaurazione si inserisce nella logica di trasformazione delle città europee, proiettate in un futuro incerto, ma decisamente contrapposto al passato. La nascita delle nuove piazze a Napoli e a Madrid è un esempio luminoso di questo percorso nel quale le nazioni in formazione hanno bisogno di grandiosi spazi urbani di rappresentanza. A cura dell'Institut Francais Napoli
In collaborazione con il Consolato Generale di Spagna

TUTTO ESAURITO

Ore 19.00 - PICCOLO BELLINI

DISINCANTO E UTOPIA: IL SOGNO DELL’UMANESIMO .

PROTAGONISTI

MICHELE CILIBERTO

Nell’arte come nella politica, nella religione come nella filosofia, grandi umanisti come Alberti e Machiavelli, Michelangelo e Campanella hanno rappresentato tutta la fragilità degli uomini. Ma hanno anche immaginato la possibilità di un mondo nuovo, a partire dalla loro intelligenza.

TUTTO ESAURITO

Ore 21.00 - TEATRO BELLINI

LE AVANGUARDIE: UN VIAGGIO TRA TESTI E IMMAGINI .

MOVIMENTI

VALERIO MAGRELLI

Nell’Europa tra Otto e Novecento, divampò la stagione dei cosiddetti “ismi”. Dal simbolismo al naturalismo, dal verismo al futurismo, dal cubismo all’espressionismo, dal dadaismo al surrealismo, si susseguirono decine di correnti pittoriche e letterarie. Nacquero da qui le grandi avanguardie storiche, decise a collocarsi “avanti” nel corso dell’arte.

TUTTO ESAURITO